Come costruirsi il proprio Training Karambit

Ora come ora sono giÓ rari da trovare in Italia i Karambit veri (ma la situazione cambierÓ, scommettiamo? ;-) ), figuriamoci quelli da allenamento.

Allenarsi alle tecniche in coppia, per quanto piano le si eseguano, con un Karambit reale ed affilato, non Ŕ sicuramente una cosa da furbi. Specie quando si Ŕ senza esperienza in merito. Come si pu˛ quindi allenarsi in maniera accettabilmente realistica, ma con una buona dose di sicurezza? Utilizzando un simulacro d'allenamento dotato delle caratteristiche del vostro Karambit reale. Come giÓ detto sopra Ŕ praticamente introvabile acquistarlo giÓ fatto (se non a prezzi iperbolici attraverso i soliti "noti" americani via internet). Quindi, armati di buona pazienza, ce lo costruiremo.
Chi di voi Ŕ giÓ avvezzo a lavorare legno e/o materie plastiche ha giÓ capito come fare e pu˛ evitare le righe che seguono.

Innanzitutto prendete un tagliere da cucina in Nylon (di solito di colore bianco/grigio) delle dimensioni adeguate. Disegnateci sopra il vostro Karambit decalcandolo. Poi con un semplice trapano e seghettini vari estraete il Karambit di Nylon dal tagliere. Mi raccomando, tutte le protezioni e le cautele del caso ad utilizzare gli strumenti da lavoro per questa operazione, ok?
A questo punto il vostro Karambit sarÓ piuttosto grezzo, e sopratutto dotato di spigoli vivi e pieni di bave e trucioletti da lavorazione. Con una lima fine fate il lavoro di sgrossatura degli angoli e della punta  (che dovrÓ risultare giÓ molto arrotondata). Per rendere il vostro Karambit liscio e pi¨ confortevole nell'uso, con una fiamma libera sciogliete con attenzione i suoi bordi. Va bene anche la piastra a gas della cucina. A questo punto il Karambit d'allenamento, con tutti gli spigoli e la punta arrotondata, Ŕ pronto per essere utilizzato. Ricordatevi che questo attrezzo Ŕ ancora in grado di procurare delle serie ferite, specialmente agli occhi. Quindi indossate sempre dei robusti occhiali protettivi durante l'esecuzione delle tecniche.